10 ragioni per cui i bagni giapponesi sono così amati.

In Giappone i bagni sono progettati molto bene, in modo da riuscire a risparmiare acqua e, di conseguenza, denaro. Oggi vi portiamo a fare un giro in questo mondo affascinante. 

1. Separare le diverse funzioni

In Giappone il lavabo, la vasca da bagno e la toilette sono separati da pareti. Così, mentre uno dei membri della famiglia si lava le mani o i denti, l'altro può fare il bagno o la doccia e un altro ancora può appartarsi per espletare i propri bisogni.

YouTube/Life Where I'm From

2. Rubinetti fabbricati in Giappone

I rubinetti sono estraibili, in modo che si possa anche lavare il bucato o fare il bagnetto ai bambini.

YouTube/Life Where I'm From

3. Lavarsi prima di entrare in vasca

In genere prima di entrare nella vasca da bagno ci si deve lavare. C'è uno sgabello su cui sedersi e un pratico catino con manico, in modo da potersi pulire anche la testa. In questo modo più di una persona può utilizzare la stessa acqua nella vasca, riducendo gli sprechi. 

YouTube/Life Where I'm From

4. Il pavimento

Sul pavimento non ci sono piastrelle, ma è coperto con un materiale idrorepellente ed è leggermente inclinato, in modo da permettere all'acqua si scorrere fino a dei bocchettoni. In questo modo, la doccia prima di entrare in vasca non è un problema.

YouTube/Life Where I'm From

5. Pulizia del bagno

I bagni sono pensati per essere lavati come se si facesse la doccia. Come abbiamo evidenziato in precedenza, i pavimenti sono progettati per non assorbire l'acqua e per farla scorrere, essendo inclinati. 

YouTube/Life Where I'm From

6. Sali da bagno

Certo, lo sappiamo che i sali non fanno parte della struttura dei bagni, ma non potevamo non inserirli in questa lista: si tratta di una polvere speciale chiamata "Kaboom" che dà questo effetto esplosivo una volta entrata in contatto con l'acqua.

YouTube/Life Where I'm From

7. Mini-Computer

Grazie a questo piccolo sistema, è possibile regolare la temperatura della vasca da bagno, quindi anche dell'acqua. Si tratta di un dispositivo molto utile se sono più persone a dover usare il bagno. E ha anche un sistema di chiamata in caso di emergenza. In genere lo stesso tipo di dispositivo si trova anche in cucina, in modo da poter regolare la temperatura anche a distanza.

YouTube/Life Where I'm From

8. Lavare gli abiti

Questa penso sia la parte più ingegnosa di tutto il sistema: l'acqua della vasca da bagno viene riutilizzata per azionare la lavatrice. In questo modo si risparmiano acqua e, di conseguenza, denaro.  

YouTube/Life Where I'm From

9. La presa d'aria 

Si tratta di una trovata geniale non solo per areare velocemente il bagno libero dal vapore dopo la doccia, ma anche per asciugare velocemente il bucato. 

YouTube/Life Where I'm From

10. Water

Proprio sopra il water si trova un lavandino con il quale lavarsi le mani, in questo modo l'acqua che si utilizza verrà in seguito utilizzata per lo scarico. D'altra parte non ho mai capito come mai per lo scarico si usi acqua potabile, non lo trovate anche voi uno spreco incredibile?

YouTube/Life Where I'm From

Di seguito (e in lingua inglese) sono stati riassunti tutti i passaggi illustrati fino ad ora: 

Dei modi molto intelligenti per risparmiare acqua, denaro e fare un favore all'ambiente. Bravissimi!

Fonte:

helloU

Commenti

Scelti per voi