10 trucchi da utilizzare quando si fa campeggio.

Una scena che conosciamo bene: le valigie sono chiuse, la tenda è imballata e tutto è pronto per partire per il campeggio. Sebbene a moltissimi piaccia trascorrere le proprie vacanze facendo camping, non sempre questa soluzione è sinonimo di relax! Tra i problemi d'igiene, le griglie per barbecue non sempre adatte e le punture di zanzara, c'è da sbattere la testa per le molteplici situazioni di vero disagio! Oggi vi presentiamo 10 oggetti di uso quotidiano che faciliteranno la vostra estate al campeggio e che vi permetteranno di godervi le vostre meritate vacanze.  

1 - Cannucce di plastica

 

State partendo per una sola settimana, e non avete alcuna intenzione di portare con voi l'intero tubo del dentifricio, o la bottiglia del bagnoschiuma? Niente paura, la soluzione che vi proponiamo risolverà tutti i vostri problemi. Tagliate delle cannucce di plastica, della lunghezza che preferite, a seconda di quanto prodotto avete bisogno, e poi sigillate le estremità bruciando con una accendino. Una volta al camping, potrete aprire i vostri nuovi prodotti usa e getta per l'igiene personale! 

2 - Rotoli di carta igienica

 

Ecco una soluzione rapida ed economica per azionare la fiamma del barbecue rapidamente: prendete i residui di filtro della vostra asciugatrice e metteteli dentro rotoli di carta igienica vuoti. Leggeri nello zaino o nella valigia, una volta "sulla brace" si infiammeranno rapidamente e voi potrete utilizzare la griglia senza problemi. E il vostro pasto sarà pronto in un attimo: buon appetito! 

3 - Patatine fritte

 

Un'altra tecnica, ancora più semplice ed originale, per accendere il fuoco della vostra griglia, è utilizzare le patatine fritte. Sì, avete capito bene! Il vostro snack preferito, oltre ad essere un fedele compagno dei vostri aperitivi, è anche altamente infiammabile. Non ci credete? Provate e resterete stupiti. 

4 - Cartoni delle uova

 

Avete del carbone da utilizzare per il barbecue, ma avete l'impressione che ci voglia una vita perché si scaldi. Nessun problema: prendete un cartone delle uova (senza uova, naturalmente), sistemate il carbone ardente lì dentro, e poi lasciate la confezione (chiusa) dentro al barbecue. Il calore del combustibile infiammerà rapidamente il cartone, e voi non dovrete passare delle ore a soffiare sui pezzi di carbone...

5 - La tecnica del cotone

 

Infine, per chi non vuole provare niente di ciò che abbiamo elencato prima, ma allo stesso tempo facilitarsi la vita, c'è la tecnica del cotone. Prendete dei dischetti di cotone (quelli che si usano per rimuovere il trucco), ed immergeteli nella cera calda. Lasciate che si asciughino e poi metteteli da parte. Una volta al camping, provate ad incendiarli: vedrete come prenderanno fuoco rapidamente e voi potrete utilizzare il grill senza problemi. Che voglia di braciolata...

6 - Basta un asciugamano

 

Accade sempre al campeggio, perché si sta a piedi scalzi su molte superfici, a cominciare dalla doccia, per finire in piscina, ecc. L'umidità - e a volte la scarsa igiene - favoriscono la propagazione di virus, che provocano l'insorgenza di verruche sui piedi o su altre parti del corpo. Come evitare tutto ciò? Semplice. Quando andate a fare la doccia, sistemate un asciugamano sul piatto doccia. Proteggerà i vostri piedi dal contatto con una superficie ad alto potenziale batteriologico. 

 

7 - Gli steli di salvia

 

Le zanzare sono i grandi nemici delle vacanze estive, e in particolare quando si è in campeggio. Il primo passo, fondamentale, per liberarsene, è la prevenzione. Tuttavia, gli spray repellenti in commercio sono pieni di prodotti nocivi per la salute, e sempre meno efficaci, perché le zanzare vi sono diventate resistenti. Ecco quindi un rimedio naturale ed efficace: mettete sul fuoco degli steli essiccati di salvia, arrotolati, e lasciate ardere. E poi, godetevi finalmente dei sonni tranquilli!

8 - Del deodorante

 

Vi siete svegliati e... sì, è successo! Nonostante tutte le precauzioni, una zanzara vi ha punto! Niente paura: forse non sapete che il deodorante stick è un ottimo rimedio per lenire il prurito delle punture di zanzara. Applicatene un poco sulla zona interessata: calmerà il fastidio quasi istantaneamente.

9 - Una bottiglia di plastica

 

Siete nella vostra tenda, e volete dedicarvi alla lettura del romanzo della vostra estate, prima di prendere sonno, ma non avete una luce a disposizione? Ecco come fare: prendete una bottiglia di plastica vuota, e azionate la modalità torcia sul vostro telefono cellulare. Fatto! La vostra lampada fai-da-te è pronta per accompagnarvi nelle vostre letture preferite. 

10 - Filtri del caffè

 

Bere un buon caffè è importante, è lo è ancor di più quando si è in vacanza al campeggio. Quando non ne abbiamo, la giornata comincia sempre nel verso sbagliato. Tuttavia, basta organizzarsi. Basta mettere del caffè in dei filtri, e poi chiuderli ermeticamente (ad esempio con del filo interdentale), o qualsiasi altra cosa avete a portata di mano. Inserite nel filtro una dose sufficiente per una tazza. Al mattino, sarà sufficiente bollire l'acqua e lasciare in infusione il vostro caffè, come fosse tè... Semplice! 

Grazie a questi formidabili trucchetti e consigli rubati agli addetti ai lavori, la vostra prossima esperienza al campeggio sarà sicuramente indimenticabile... e voi ne guadagnerete in buonumore! 

Commenti

Scelti per voi