La cucina diventa laboratorio: ecco come estrarre il DNA di una fragola.

A volte, può essere decisamente complicato coinvolgere i ragazzi nello studio di temi scientifici. In modo particolare, spesso si tratta di argomenti che agli occhi dei più piccoli appaiono astratti e privi di interesse. Ma con il progetto che vi presentiamo oggi, avrete finalmente modo di stupire i giovanissimi con un esperimento di biologia davvero entusiasmante. Lo scopo è l'estrazione e analisi del DNA, portatore di tutte le informazioni del patrimonio genetico di un essere vivente. E la cosa più bella è che, probabilmente, tutto quello di cui avete bisogno si trova già nella vostra cucina. 

YouTube/BioNetwork

Cosa vi serve: 

  • Una fragola
  • Una bustina per congelare con chiusura ermetica
  • Un setaccio
  • Bicchieri e piccoli contenitori
  • 118 ml di alcool per pulizie (freddo)

Per la soluzione di estrazione: 

  • 78 ml di acqua calda
  • 1/2 cucchiaino di sale
  • 1 cucchiaio di detersivo per piatti o sapone liquido per bucato

pint1

Come procedere: 

Prima di tutto, occupiamoci della soluzione di estrazione: in un contenitore, versare l'acqua, il sale e il detergente. Prendere poi la bustina per surgelati, infilarvi la fragola, e poi trasferire la soluzione all'interno, per una quantità equivalente a tre cucchiai. 

YouTube/BioNetwork

Chiudere ermeticamente la bustina, cercando di eliminare il più possibile l'aria. 

YouTube/BioNetwork

Con entrambe le mani, andare a sbriciolare la fragola all'interno della busta, fino a che non sarà ridotta a un composto liquido. 

YouTube/BioNetwork

Filtrare quanto contenuto nella busta e trasferitelo in un'ampolla: per questa operazione servirsi di un imbuto e di un setaccio (per quest'ultimo, ci sono varie possibilità, in questo caso è stata utilizzata una garza). 

YouTube/BioNetwork

Ma potete utilizzare anche un setaccio da cucina, ad esempio. 

pint2

Dopo esservi accertati di aver ricavato tutto il succo della fragola - eliminando le parti solide - aggiungete l'alcool, che deve essere freddo (ad esempio potete conservarlo in frigo). Servendovi di una pipetta, andate a ricavare il DNA della fragola, che si formerà automaticamente, a contatto con l'alcol, e prenderà la forma di piccole bolle. Trasferirlo con la pipetta in un'ampollina. 

pint3

Sicuramente il DNA estratto dalla fragola non ha nessun uso pratico immediato. Nonostante ciò, è affascinante sapere che in questo piccolo composto è contenuto il patrimonio genetico di ogni organismo. 

Week in Photos - 046

Per scoprire i dettagli del DNA estratto, potete osservarlo a occhio nudo, sopra un piattino, o attraverso il microscopio. 

pint4

Potete rivedere tutti i passaggi di questo piccolo ma interessante esperimento in questo video (in inglese): 

Questo esperimento può essere effettuato con altri piccoli organismi da analizzare... Ad esempio, potete utilizzare una banana al posto di una fragola. Un progetto eccezionale per piccoli, grandi biologi! 

Commenti

Scelti per voi