Elastici per capelli migliorano l’armonia familiare.

Kelly Holmes di Austin, Stati Uniti, madre di tre figli, ha fatto una scoperta incredibile che ha cambiato la sua vita e quella di migliaia di altri genitori: e grazie a cinque elastici per capelli.  

Senza pensarci su e senza una vera ragione, la donna si ritrovava spesso a trattare in maniera più dura la sua seconda figlia (di 3 anni). E quello che la donna descrive risuonerà ben noto a molti genitori: la piccola "decora" la casa con i suoi scarabocchi, lascia nel mezzo del corridoio le scarpe facendo rischiare a Kelly di cadere quando ha in braccio il figlio più piccolo. Ed è anche comprensibile in questi casi perdere le staffe. Spesso il tutto è amplificato, anche dallo stress della vita di tutti i giorni.

Preoccupata dall'andazzo, un giorno Kelly ha deciso di fare qualcosa per cambiare queste dinamiche. Voleva riuscire ad avere un dialogo più costruttivo con la sua piccolina, ed ecco perché ha acquistato una confezione di elastici per capelli.

L'idea: ogni volta che la donna si trova con i bambini, indossa cinque di questi elastici sul suo braccio sinistro. Cosa che non fa quando è fuori di casa, dorme o se non è con i suoi figli, in modo che non diventi un'abitudine averli al polso.

Quando alza la voce con i bambini o pensa di aver reagito troppo bruscamente con uno di loro, passa uno degli elastici sul braccio destro. Lo scopo è quello di tenere a sinistra tutti i fermagli per l'intera giornata. 

La donna può anche "ripassare" i braccialetti a sinistra ma deve fare delle cose per i bambini, come per esempio abbracciarli. Ha compilato una lista molto precisa e disponibile per il download (in lingua inglese) su quali siano le regole del gioco e come guadagnarsi dei "bonus".

Anche se non si tratta di niente di particolarmente innovativo, Kelly è molto felice del sistema e pensa che da quando lo ha messo in piedi abbia già migliorato di molto l'armonia in famiglia. 

La donna si ritrova a prestare molta più attenzione alle situazioni specifiche, anziché reagire d'istinto e pensa che le sia più semplice capire i suoi bambini. I piccoli, dal canto loro, si sentono capiti e hanno, di conseguenza, cambiato anche il loro modo di agire. Per esempio questi sono i passi avanti riscontrati con la sua secondogenita: 

  • La piccola non prende più i giochi agli altri fratelli con irruenza.
  • Non è più impaziente e capricciosa.

Per farla breve, la figlia si sente rispettata e mostra a sua volta più attenzione nei confronti dei genitori e dei fratelli. 

Potrebbe sembrare una soluzione fin troppo semplice, ma è anche vero che gli impegni di tutti i giorni e gli stress a cui siamo sottoposti noi adulti, a volte ci portano a reagire d'istinto, senza considerare le ragioni dei più piccoli. Il sistema messo in piedi da Kelly ha già raggiunto ben 500.000 genitori e la donna dice che grazie al suo blog e a questo metodo, viene contattata ogni giorno da madri e padri che le raccontano le proprie storie personali. Cosa non si farebbe per un poco di pace in famiglia!

Commenti

Scelti per voi