In sole 4 settimane una lampadina può diventare un giardino in miniatura.

Questo piccolo terrario fai-da-te vi aiuterà a portare un po' di energia in casa vostra. E sarà anche molto divertente osservare il ciclo della vita!

Cosa vi serve:

  • lampadina
  • guanti da lavoro
  • pinze
  • cacciavite
  • pistola per colla a caldo
  • pietra grande
  • carta
  • bastoncini di legno
  • pinzette
  • siringa
  • ghiaia
  • sabbia
  • terra
  • muschio
  • bacche, ecc.

Come procedere:

Attenzione: NON utilizzate lampadine a risparmio energetico, contengono mercurio che è velenoso e può causare gravi problemi di salute se inalato o toccato.

Iniziate indossando i guanti da lavoro. Prendete quindi le pinze e rimuovete la parte centrale che si trova alla base della lampadina, come mostrato nella foto.

YouTube/SlivkiShow

Dovreste essere in grado di inserire la punta delle pinze dentro l'estremità inferiore della lampadina, per sbarazzarvi quindi della base nera.

YouTube/SlivkiShow

Inserite il cacciavite e rompete la piccola lampada interna, facendo attenzione a raccogliere tutti i pezzi di vetro.

YouTube/SlivkiShow

Passate più strati di colla su un lato della pietra grande, che farà da base al terrario. Usando abbondante colla potrete essere sicuri che la lampadina rimanga ben ferma.

YouTube/SlivkiShow

Posizionate la lampadina come più vi piace.

YouTube/SlivkiShow

Create un imbuto con un foglio di carta e preparatevi a riempire la lampadina.

YouTube/SlivkiShow

Iniziate con un sottile strato di ghiaia, sarà un ottimo drenante per l'acqua in eccesso. Aggiungete quindi la sabbia; potete usare i bastoncini di legno per distribuire il materiale in maniera omogenea.

YouTube/SlivkiShow

Lo strato finale sarà costituito dalla terra: posate delicatamente le piante e il muschio, utilizzando la pinzetta. Alcune ghiande o bacche aggiungeranno un bel tocco di gusto.

YouTube/SlivkiShow

L'unica cosa rimasta da fare è versare qualche goccia d'acqua.

YouTube/SlivkiShow

Per essere sicuri che il vostro terrario sia ben preservato, potete usare della colla a caldo per fissare il sassolino. Una volta che sarà ben chiuso, si formerà un mini-ecosistema.

YouTube/SlivkiShow

Anche se sembra incredibile, le piante hanno tutto quello che serve per crescere.

YouTube/SlivkiShow

Potete anche personalizzare la base del vostro terrario, come mostra la foto qui sotto.

YouTube/SlivkiShow

Ecco anche un video (in Russo... già, ma le immagini parlano da sole) con tutti i passaggi:

Grazie a questo piccolo progetto avrete sotto gli occhi l'intero ciclo di vita: l'acqua evapora e si condensa sulle pareti, per poi disciogliersi e cadere sul terreno per nutrire le piante. Naturalmente, alcune piante non ce la faranno, ma lasceranno solo spazio ad altre. Se avete ancora dubbi, date un'occhiata a questo secondo video (questa volta in tedesco) del terrario dopo un mese: incredibile vero?

Commenti

Scelti per voi