Come pulire la lavatrice con prodotti naturali al 100%.

Le lavatrici sono una delle invenzione per la casa meglio riuscite. Si mettono i panni sporchi nel cestello, si aggiunge il detersivo, si seleziona il programma, si pigia un pulsante e ... fatto! Qualche ora dopo, il bucato è pulito e profumato. Ma, con l'utilizzo, le prestazioni della lavatrice vanno peggiorando. Anni di vestiti sporchi e acqua calcarea, finiscono per causare cattivi odori e incrostazioni. Se la vostra lavatrice è in queste condizioni, ecco alcuni trucchi (naturali al 100%) per farla tornare come nuova: 

1. Lo sportello

Sin dal primo lavaggio, l'interno della lavatrice è soggetto a umidità. Anche dopo le centrifugi più potenti, nel cestello rimane semper qualche residuo d'acqua. La soluzione migliore è quella di lasciare lo sportello aperto tra un bucato e l'altro. L'aria fresca contribuirà a fare asciugare l'interno più velocemente.

pixabay

2. La guarnizione 

La gomma posizionata intorno al cestello è una "calamita naturale" per bottoni, monete, sassolini e altri piccoli residui che possono rimanere nelle tasche di giacche e pantaloni. Se troppi di questi oggetti si accumulano nella guarnizione, il rischio è quello che con l'acqua questi scarti finiscano nel cestello e lo danneggino. La miglior soluzione è quella di prevenire il problema, quindi di ricordarsi di svuotare le tasche prima di inserire i capi in lavatrice. Inoltre, a fine lavaggio ricordatevi di dare un'occhiata all'interno della guarnizione per essere sicuri che non vi sia sfuggito nulla. Passate anche uno straccio per eliminare l'acqua. E di tanto in tanto, potete pulire la gomma anche con un prodotto per la casa. 

Pixabay

3. Il cassetto dei detergenti

Si sa, con l'uso gli scomparti per i detergenti della lavatrice possono accumulare residui di detersivo e muffa. La soluzione migliore sarebbe quella di sfilarli e lavarli di tanto in tanto, facendo attenzione soprattutto agli angoli più nascosti. Il metodo più efficace? Inserire l'intero cassetto in lavastoviglie per un lavaggio veloce. 

Imgur

 4. Disincrostare l'interno

Lasciare lo sportello aperto aiuterà sicuramente a combattere la formazione di muffa e calcare, ma non potrà prevenirli completamente. Ecco perché è importante disincrostare la lavatrice con regolarità, in questo modo allungherete anche la vita del vostro elettrodomestico.

Un potente anticalcare naturale è il succo di limone. Aggiungetene 7-8 cucchiai nel cestello ed eseguite un lavaggio regolare. È possibile anche utilizzare dell'aceto di vino bianco. In questo caso basterà aggiungerlo nello scomparto dell'ammorbidente durante i lavaggi a caldo - uno a 90 °C sarebbe preferibile.

Un ultimo suggerimento: più l'acqua è dura, più di frequente andrebbe eseguita questa operazione. In caso di acqua meno dura basterà effettuare l'operazione due volte all'anno. 

Mmm - looks interesting

5. Filtro 

Una delle cause più frequenti del malfunzionamento delle lavatrici è il filtro intasato. Per questo motivo è importante pulirlo almeno ogni paio di mesi. Per individuare dove si trovi sempre meglio consultare il libretto delle istruzioni, anche se in genere è posizionato nella parte frontale, in basso. Prima di aprire il filtro, assicuratevi di avere un panno assorbente a portata di mano, dal momento che sarà inevitabile una fuoriuscita d'acqua.

Una volta rimosso il filtro, cercate di eliminare tutti i residui e passatelo poi sotto l'acqua corrente calda. Asciugatelo quindi con un panno pulito, inseritelo nuovamente, assicurandovi di chiuderlo bene per evitare perdite durante il funzionamento della lavatrice. 

Si tratta di unooperazione molto importante e di cui non dovremmo dimenticarci, soprattutto se casa si hanno animali molto pelosi. In questi casi il filtro andrebbe pulito anche più spesso.

pint1

Since questo momento in poi, sarà più semplice prendersi cura della propria lavatrice, basta solo dedicarci un poco di tempo e olio di gomito. Buon lavoro!

Fonte:

smarticular

Commenti

Scelti per voi