Pesciolini d’argento: 5 rimedi fai-da-te per sbarazzarsene.

Amano gli ambienti caldi e umidi, ed escono fuori dalle loro tane di notte, salvo poi nascondersi non appena si fa giorno: sono i pesciolini d'argento. In realtà, si tratta di insetti innocui, che possono aiutarci persino a liberarci da acari della muffa e della polvere, che rischiano di affliggere chi soffre di allergie. Tuttavia, in molti preferiscono non avere in casa questi esserini, e vorrebbero sbarazzarsene volentieri. I 5 consigli che seguono potranno aiutarvi nella vostra impresa: 

shutterstock/Henrik Larsson

1. Patate

I pesciolini d'argento amano gli alimenti e le cose a base di amido, come ad esempio la colla per carta da parati, le scaglie della pelle, i capelli e la forfora. Potete approfittare di questo attirandoli con una patata, da usare come esca, sistemando dei pezzetti di patata negli angoli dove si annidano. 

Tagliate un pezzettino di patata e mettetela nell'angolo "sospetto", adagiandola sopra un foglio di carta o sopra un poco di pellicola trasparente (come nella foto in basso). I pesciolini d'argento strisceranno verso la patata per poterla divorare, e lì, una volta che si saranno raccolti, voi potrete intrappolarli nel foglio di carta. 

2. Miele

Poiché questi insetti hanno un vero e proprio debole per i sapori dolci, è possibile attirarli anche con del miele o dello sciroppo. Spalmatene un poco su un foglio di carta o un foglio di carta da forno. Con lo stesso principio della patata, gli animali vi si annideranno per volersi cibare, e voi potrete agilmente raccoglierli con il foglio. 

3. Bicarbonato di sodio

Se volete procedere a metodi un poco più drastici, preparate una mistura di zucchero e bicarbonato di sodio. Attirati dallo zucchero, gli animali si nutriranno del composto, che tuttavia sarà mortale per loro perché il bicarbonato li gonfierà fino a perire. 

shutterstock/Julia Sudnitskaya

4. Lavanda

Invece di attirarli, potreste anche mandarli via. La lavanda funziona come repellente per i pesciolini d'argento. Pertanto, basterà distribuire delle bustine profumate alla lavanda nei vari angoli, e aggiungere dell'olio profumato alla lavanda all'acqua che utilizzate per la pulizia del bagno e dei pavimenti. Annusato il profumo, gli esserini se la daranno a gambe!

Naturalmente questo metodo è efficace negli ambienti aperti, ma poco funzionale in quelli chiusi, come l'armadio o il letto. 

shutterstock/pilipphoto

5. Contenitore in vetro

Un'altro metodo per attirare i pesciolini d'argento è tendere loro una trappola con un barattolo di vetro, nel quale avrete distribuito della farina d'avena, salvo poi appoggiarvi un bastoncino di legno, che loro useranno come "ponte levatoio". Una volta caduti nella trappola, non riusciranno più ad uscire! 

shutterstock/Authentic Creations

I pesciolini d'argento non sono veramente dannosi per l'ambiente, ma possono diventare degli ospiti veramente indesiderati, giacché non è proprio bello vederli "pascolare" negli ambienti di casa. La causa della loro presenza potrebbe essere un alto livello di muffa, umidità o una cattiva areazione degli ambienti. Se doveste constatare che il problema persiste, potreste in futuro ricorrere ad una disinfestazione. 

Commenti

Scelti per voi