Dì queste parole, e le altre persone ti troveranno subito simpatico. Funziona sempre!

Come si fa a sentirsi inseriti all'interno di un gruppo? E come trovare nuovi amici? Come si può convincere gli altri a fare quello che si vuole? Se anche voi vi ponete spesso queste fatidiche domande, allora questi 11 consigli preziosi, pensati per chi ha problemi nella comunicazione con gli altri, fanno per voi. 

Ci sono infatti alcuni "trucchetti", che derivano dalla psicologia, e che potrete applicare a qualsiasi situazione. Per ottenere una buona efficacia, vi consigliamo di mettervi alla prova e ripeterli in situazioni e con persone diverse.

1. Immaginare che la persona che si ha di fronte sia un amico. 

Si tratta di un metodo un po' datato, ma sempre efficace - soprattutto in circostanze come esami o colloqui. Gli esaminati immaginano che l'esaminatore sia un loro buon amico. Tutto questo aiuta a calmarsi ed essere meno nervosi. Una tecnica molto versatile ed efficace in qualsiasi situazione ci venga richiesta una certa prestazione, ad esempio un colloquio di lavoro. 

Flickr/ Samuel Mann

2. Rafforzare la fiducia in se stessi. 

Gli esseri umani sono naturalmente attratti da coloro che dimostrano sicurezza e consapevolezza, rispetto a chi sono e a quello che fanno. Non importa se questa sicurezza è "presunta", se le cose non sono esattamente come appaiono. Non vi scoraggiate: mostrate agli altri sicurezza e loro crederanno a quello che vedono. 

3. Far ridere gli altri. 

Se lavorate in ufficio, e invitate dei clienti per una riunione, ricordatevi di questo trucchetto. Ridere è importante, perché attraverso la risata il corpo si rilassa e, di conseguenza, le persone si sentono più a loro agio. Anche in contesto lavorativo, è importante creare un'atmosfera rilassata, soprattutto se dall'altra parte ci sono dei clienti che dobbiamo convincere. Per questo, disponete uno specchio alle vostre spalle, e di fronte al tavolo dove siedono i vostri ospiti. Vedrete che per magia tutti cominceranno a sorridere: questo perché vedere l'immagine riflessa del proprio volto che fa il broncio o storce il naso crea immediatamente la reazione contraria. E così, per magia, le persone cominceranno a sorridere. 

Pixabay

4. Guardati attentamente intorno. 

Quando qualcuno in un gruppo fa una battuta, la reazione è istintivamente di guardare le persone con le quali abbiamo più intesa. La prossima volta, invece, guardatevi attentamente attorno e cercate con lo sguardo più persone possibili: vedrete che otterrete un ottimo riscontro come parte del gruppo! 

5. Proiettate l'attenzione di qualcuno su di voi. 

Siete attratti da qualcuno? Allora non aspettate ulteriormente, cercate di catturare la sua attenzione! Ad esempio con questo trucchetto: quando la persona in questione vi guarda, restituite lo sguardo per pochi secondi, guardandola dritto negli occhi, e poi sorridete. Funziona a meraviglia! 

Flickr/ PROPetra Bensted

6. Portate gli altri a criticare di meno. 

Se sapete che qualcuno è particolarmente incline alle critiche, e che anche con voi non si trattiene, fate così: sedetevi accanto a lui, o comunque trascorreteci del tempo. Vedrete che con la vostra vicinanza diretta le critiche diventeranno molto meno pressanti. 

7. Non essere eccessivamente esigente. 

Se avete l'impressione che la persona di fronte a voi vi stia nascondendo qualcosa, o stia mentendo, non scegliete la strada delle domande infinite - potrebbero creare l'effetto contrario. Al contrario, dimostratevi seri e decisi, guardate questa persona dritta negli occhi e cercate di comunicare il vostro atteggiamento con lo sguardo. 

8. Rimanere sempre calmi. 

Se una persona è arrabbiata con noi, e per questo comincia ad attaccarci - anche violentemente - la nostra reazione è quella di rispondere alle provocazioni e di essere anche noi violenti a nostra volta. Sbagliatissimo! In questo genere di situazioni è importante mantenere la calma e trasmetterne altrettanta alla persona che si ha di fronte. La reazione spontanea, in questo caso, sarà quella di calmarsi a sua volta e sentirsi anche in colpa per la sfuriata. E così, otterrete delle scuse molto prima di quanto credete. 

Pixabay

9. Dire sempre la parola più importante. 

Per molte persone la "parola più importante", o meglio, quella che vogliono sentire, è il proprio nome. D'ora in avanti, quando vi rivolgete a qualcuno, chiamatelo per nome, e ripetetelo più di una volta. Vedrete che la comunicazione sarà molto più efficace, e l'altra persona si sentirà particolarmente galvanizzata dalle attenzioni che le riservate. 

10. Non puntare troppo in alto. 

Quando chiediamo qualcosa a qualcuno, è probabile che ci dirà di no, se la nostra richiesta è troppo alta. Meglio volare più bassi, e ridimensionare le nostre richieste. Il risultato sarà ottimo: l'altra persona, non sentendosi sotto pressione, sarà molto più accondiscendente nei nostri confronti. 

11. Riassumere quello che ci viene detto. 

A prescindere dal fatto che la persona con la quale stiamo interloquendo ci stia simpatica o meno, per avere successo nella conversazione è sempre consigliato rivolgere all'altro delle piccole domande o affermazioni "retoriche", che hanno lo scopo di "riassumere" quello che abbiamo appena sentito. Questo atteggiamento crea nell'altra persona un immediata reazione di gratificazione. 

Pixabay

A volte cercare di conquistarsi il favore e l'attenzione degli altri è davvero un lavoraccio. Sarebbe davvero bello essere accettati per quello che siamo, e non avere problemi in termini di rapporti e comunicazione. Tuttavia, incomprensioni e fraintendimenti sono all'ordine del giorno, nella sfera privata così come sul lavoro. Provate a mettere in pratica questi semplici ed efficaci consigli, e vedrete che la situazione migliorerà senz'altro! 

Fonte:

brightside mymonk 

Commenti

Scelti per voi