Per veri intenditori: tagliare la frutta in modo pratico e intelligente.

Così come ciascuno di noi è diverso e unico, vale lo stesso discorso per la frutta. Non solo per forma, colore, dimensioni e grandezza: anche il modo in cui dobbiamo "maneggiare" ciascun frutto è del tutto individuale. Solo una persona senza dimestichezza taglierebbe ogni frutto a caso: ciascuno deve essere tagliato in modo particolare, separando le varie parti ed eliminando i semi. Volete essere un vero "ninja della frutta"? Allora è il caso che guardiate questo video.  

Agrumi

Tagliare entrambe le estremità del frutto, eliminando i due "dischi" posti ai lati. Eseguire una sezione longitudinale, attraverso il guscio, e poi aprirlo a ventaglio: ecco a voi degli spicchi già pronti. 

Avocado

Tagliare la frutta in quattro quarti, rimuovere il nocciolo interno e infine sbucciare con cura il frutto.

Mango

Tagliare il pezzo unico in fette, eliminare il nocciolo interno. Per rimuovere la buccia, servirsi di un bicchiere di vetro, dove farete passare la fetta - la quale rimarrà nel bicchiere, pronta per essere mangiata, mentre la buccia si può gettare via. 

Fragole

Servendosi di una cannuccia, farla passare attraverso il frutto in prossimità delle foglioline: queste ultime saranno eliminate e le vostre fragole pronte per essere consumate. 

Kiwi

Tagliare le due estremità del frutto. Con un cucchiaio, eliminare delicatamente la polpa dalla buccia: il kiwi è pronto per essere mangiato. 

Anguria

Servendosi di un buon coltello affilato, praticare dei tagli verticali e orizzontali lungo una metà del frutto intero: ecco a voi pratici spicchi di cocomero pronti all'uso. 

Avete guardato questo video con attenzione? Speriamo di sì. È ora di mettersi all'opera: con questi consigli diventerete anche voi dei veri ninja della frutta! 

Commenti

Scelti per voi