Alcune curiosità dal mondo su questioni di vita quotidiana.

Perché l'alcool influisce sulla memoria? Avete mai notato che nell'abbigliamento maschile e femminile i bottoni di una camicia si trovano su lati opposti? Ogni tanto ci sorgono in testa domande curiose di cui non sempre conosciamo le risposte. Abbiamo dunque deciso di scegliere 5 domande di questo tipo e di provare a dare una risposta. In alcuni casi, sorprendente...  

A cosa serve la tasca minuscola dei jeans?

jeans

La maggior parte delle persone ha posseduto almeno un paio di jeans durante la propria vita, quindi tutti sanno di cosa stiamo parlando. Molti anni fa, un giovane tedesco-americano di nome Levi Strauss fondò la nota Levi Strauss & Co, un'azienda divenuta un cult proprio per la produzione degli intramontabili jeans levis. Cuciture rinforzate, bottoni, e questo piccolo taschino superiore che aveva un uso ben preciso... Quando infatti i primi jeans vennero confezionati, era raro che le persone indossassero orologi da polso. Invece, in molti misuravano il tempo utilizzando un piccolo orologio da tasca. Come suggerisce il nome, questi piccoli orologi erano progettati per essere tenuti in tasca. Ed ecco dunque a cosa serviva la tasca che ancora oggi troviamo sui jeans. I produttori hanno poi deciso di mantenerla nel tempo, un po' come segno di marchio originale, un po' perché può ancora risultare molto utile per contenere, ad esempio, un accendino o qualche caramella.

Perché i finestrini degli aerei hanno quel piccolo foro?

Airplane Water (15/365)

Siamo sicuri che li avete notati anche voi. Quasi ogni finestrino dell'aereo ha un piccolo foro situato verso il basso. Ma perché sono lì? I finestrini degli aerei sono sempre costituiti di 3 strati di vetro. Il primo è lì per la protezione contro i graffi. Quello nel centro, invece, ha un piccolo foro, chiamato il "foro di sfiato". L'aria calda può raggiungere attraverso questo piccolo buco la superficie esterna e ciò consente al vetro di non appannarsi durante il volo. Inoltre, la pressione tra i finestrini viene uniformata, evitando così variazioni e sbalzi della pressione. In caso contrario, il vetro si romperebbe. Come si può ben vedere, è chiaro che questi piccoli fori sono vitali per la sopravvivenza!

Cosa sono quei piccoli punti che compaiono alla vista quando guardiamo un cielo azzurro? 

#stormo

Questi piccoli punti, o macchie, spesso simili a filamenti nel vostro campo visivo degli occhi, sono chiamate "mosche volanti" o scaglie di vetro. Il termine medico che le definisce è "miodesopsia" e si verifica quando il corpo vitreo che riempie il bulbo oculare si addensa proiettando delle ombre mobili sulla retina. Queste ultime si presentano appunto nel campo visivo sotto forma di punti, di filamenti, di macchie, o ragnatele. Più irregolare è la retina, più possibilità ci sono che queste "macchie" vengano viste. Per le persone molto miopi, ad esempio, questo capita più di frequente. Tuttavia non c'è da preoccuparsi, perché si tratta di un fenomeno innocuo che accade agli occhi. A meno che, naturalmente, queste macchie appaiano all'improvviso, senza che le abbiate mai viste prima. In quel caso è bene recarsi dal medico per una visita di controllo. 

Perché si perde la memoria quando si beve troppo?

When In Wales

Molti di noi ci sono passati. Dopo una lunga notte fuori con gli amici e un paio di drink, ci chiediamo: "Che cosa ho fatto ieri sera? E con chi? E che cosa ho detto?" Ma cosa fa esattamente l'alcool al nostro cervello quando beviamo troppo? Perché non riusciamo bene a ricordare le cose il giorno dopo, all'indomani di una sbornia?  Un medico specialista - il Dr. Ross Walker - riporta i danni che l'alcool provoca sulle cellule del nostro corpo, in particolare su quelle del fegato, del cuore e del cervello. "Se si confronta una TAC al cervello di un uomo di 40 anni che beve regolarmente con quella di un normale quarantenne, si può vedere come la massa celebrale del primo sia significativamente alterata". E ancora: "L'alcool ha effetti molto deleteri sul cervello. Il consumo cronico di alcool è anche associato al morbo di Alzheimer." 

L'alcool, infatti, colpisce soprattutto la capacità di formare ricordi a lungo termine e memorizzare le nuove informazioni nel breve periodo. In casi di alcolismo cronico, poi, l'alcool può arrivare a distruggere intere aree del cervello, creando danni alla vista, alla personalità, alla capacità motoria, con danni più o meno permanenti. Per gli alcolisti è anche difficile formare nuovi ricordi e ricordare ciò che è successo il giorno successivo. Tutti i sensi (vista, olfatto, tatto, gusto, udito) sono influenzati negativamente. Pertanto, non è solo la memoria a rappresentare un problema, ma tutto il corpo umano risente degli effetti nocivi dell'alcool.

Perché i bottoni dei vestiti sono sul lato sinistro nelle donne e sul lato destro negli uomini?

The 'Deb' pose

Questa domanda si porta dietro innumerevoli teorie. La differenza nella direzione dei bottoni sui capi d'abbigliamento uomo e sui vestiti donna è dibattuta da decenni. Una teoria sostiene che la maggior parte delle persone siano destre di mano e, dunque, tendano a raggiungere le loro giacche usando la destra. I bottoni sarebbero pertanto posizionati sul lato destro della camicia affinché possano essere slacciati più velocemente. 

Ma perché questa regola dovrebbe fare eccezione nel caso delle donne?  Un'altra teoria fa riferimento ai bambini. Dal momento che la maggioranza delle persone usa la mano destra, le donne per lo più portano i loro bambini nel braccio sinistro. I bottoni si troverebbero su questo lato sui vestiti donna, dunque, per facilitare le donne nell'apertura delle camicie prima, e nell'allattamento poi.

"Don't play with my love, this is your warnin', i do not give a fuck"

Un'altra ipotesi vuole che, storicamente, le donne molto ricche fossero solite farsi vestire dai servi e che, per questi ultimi, fosse più facile aprire e chiudere una camicia con i bottoni a sinistra. Gli uomini avevano invece più probabilità di vestirsi da soli. Essendo poi i bottoni considerati alla stregua di un articolo di lusso per lungo tempo, coloro che avevano meno risorse avrebbero cercato di rispecchiare lo stile di vita delle classi più agiate mantenendo questa distinzione all'interno dei capi di abbigliamento. 

Una terza teoria accusa invece Napoleone, famoso per infilare la mano destra nella giacca. Una delle più famose immagini che lo ritrae, non a caso, mostra la mano destra infilata nella casacca. Presumibilmente molte donne copiarono questo gesto per prenderlo in giro, cosa che sicuramente non gli fece piacere. Così, al fine di fermare le prese in giro, Napoleone avrebbe ordinato di posizionare i bottoni dei vestiti donna sul lato sinistro. 

Napoleon

Chi avrebbe mai immaginato che i bottoni presenti sull'abbigliamento uomo e sui vestiti donna avessero addirittura una storia che si potrebbe risalire a Napoleone? E che il foro più piccolo di un finestrino aereo fosse così importante? Queste domande e curiosità di tutti i giorni, spesso hanno più di una storia alle spalle... Tenete gli occhi aperti, chissà quali altre sorprese si nascondono dietro i dettagli apparentemente insignificanti della nostra vita quotidiana.  

Commenti

Scelti per voi