5 motivi per cui l’educazione odierna fallirà.

Per la strada, un bambino di tre anni si getta per terra e urla con tutte le sue forze. La madre tiene la sua bicicletta in mano e chiede al bambino di riprendere la strada per casa. Il piccolo continua a frignare. La gente intorno prova a distogliere lo sguardo dalla scena e guardare altrove. A questo punto, la madre è in ginocchio e prova a parlare concitatamente al figlio, che nel frattempo è diventato paonazzo in viso a causa dello sforzo dovuto al pianto. La donna rimane in quella posizione, impotente.

flickr/Mindaugas Danys

Essere genitori non è un compito facile e sull'argomento sono stati scritti, negli anni, anzi meglio nei secoli, tanti manuali. Eppure, secondo alcuni esperti, ci sono degli aspetti dell'educazione di oggi che sono inconfondibili. Almeno questo è quello che afferma Emma Jenner. 

La donna è un'educatrice ed è nota al grande pubblico per lo show televisivo "Take Home Nanny", una versione americana del format "The Super Nanny". Nel suo libro "Keep Calm and Parent On" (letteralmente: "Mantenete la calma e continuate a fare i genitori") cita 5 motivi fondamentali per cui l'educazione odierna sarebbe in crisi:

1) Non siamo più un "villaggio"

Quello che la Jenner intende è che non esiste più una "comunità di adulti" che condivida gli stessi valori sull'educazione. Nessuno osa dire nulla quando i bambini si comportano in modo impossibile. Al contrario, se un insegnante rimprovera un bambino, deve poi affrontare le rimostranze dei genitori. Ma quello che succede è che padri e madri sono "soli" nell'educazione dei figli. E a quel punto, ci si ritrova isolati quando, nel mezzo del supermercato, il proprio figlio inizia a fare i capricci e non si ricevono che sguardi di rimprovero.

twitter/APM

2) Li giustifichiamo troppo, finendo per sottovalutarli 

Fa assolutamente parte del processo di crescita che i bambini commettano degli errori e possano essere di disturbo agli altri. Non sono perfetti. Ma, come osserva Emma Jenner, sempre più genitori accettano senza battere ciglio comportamenti che non dovrebbero essere incoraggiati, giustificandoli con frasi del tipo: "I bambini sono così". Con queste giustificazioni, tuttavia, è come se si rinunciasse alla responsabilità di educare. I bambini sono capaci di imparare, afferma la Jenner, più di quanto molti genitori credano. Ciò include le buone maniere e il rispetto per gli altri - ma certe cose devono essere insegnate loro.

twitter/cmbenvenuto

3) Scegliamo troppo spesso delle scorciatoie 

Per evitare qualsiasi fastidio o imprevisto, i moderni genitori sono pronti ad ogni occasione: lo spuntino pronto al primo accenno di fame, le canzoni preferite che vengono ascoltate ossessivamente pur di tenerli tranquilli in auto, il video sul telefonino o sul tablet per tenerli ancora qualche minuto a tavola... Certo, ci sono momenti in cui certe scappatoie sono necessarie, ma "calmare" ogni volta i propri figli non li aiuta a conoscere la pazienza, né li prepara tantomeno al disappunto e alla delusione. I figli non si possono sempre proteggere. 

flickr/Steve Paine

4) Abbiamo paura dei nostri figli

Oggigiorno, i bambini devono sempre avere voce in capitolo: la loro opinione viene presa sul serio. In questo modo, dovrebbero diventare persone sicure di sé e capaci di prendere decisioni in autonomia. Tuttavia, dall'altra parte, hanno una vita organizzata fin nei minimi dettagli: dall'asilo al diploma, passando poi per le attività quotidiane, non c'è niente che venga lasciato al caso. In questo modo, i genitori si sentono sicuri del fatto di soddisfare bisogni e desideri dei propri figli, ma li abituano anche al fatto che possono avere tutto e subito.

twitter/kylegriffin1

5) I genitori mettono in secondo piano i propri bisogni

Emma Jenner sottolinea come i bambini, al giorno d'oggi, siano al centro della vita familiare. Ma sottolinea anche come ci siano delle esasperazioni che relegano le necessità del singolo genitore e della coppia in secondo piano. Risulta così difficile per gli adulti ritagliarsi del tempo per sé stessi e, in questo modo, non insegnano ai bambini a relazionarsi con il mondo che li circonda, dal momento che si tratta di un universo che gira intorno a loro. 

flickr/Ryan and Sarah Deeds

Le opinioni sull'argomento solo le più disparate e c'è anche chi dice che una "tata televisiva" non possa risolvere i problemi di una famiglia entrando per qualche ora in casa della gente. Naturalmente dobbiamo ricordare che ciascun essere umano è unico e le situazioni domestiche molto diverse. Tuttavia ci sono delle tendenze che si possono riconoscere nell'attitudine dei genitori odierni, ma l'intervento esterno dovrebbe sempre essere fatto con delicatezza. I punti sollevati da Emma Jenner meritano attenzione. Voi cosa ne pensate?

Commenti

Scelti per voi