Mensole bagno fai da te con il trucchetto del detersivo e della lana d'acciaio.

La doccia può lavare in modo altrettanto efficace e persino consumare meno acqua rispetto alla vasca da bagno, però volete mettere la sensazione di relax che vi pervade quando fate il bagno? È un lusso che è bello concedersi. Più spazio poi si ha a disposizione, più ci si può godere il bagno senza temere che il libro, il calice di vino o il tablet cadano in acqua. Il segreto per rilassarsi nella vasca di casa come se si fosse in un centro termale, ve lo sveliamo nelle istruzioni per creare delle particolarissime e rustiche mensole da bagno fai-da-te.

Cosa vi serve:

  • 3 assi di legno, una grande e due più piccole
  • Lana d'acciaio
  • Detersivo per piatti
  • Aceto riscaldato
  • 1 barattolo di vetro
  • 1 bustina di tè nero
  • Colla vinilica
  • 1 corda spessa
  • Impregnante protettivo

Consiglio: Come potete vedere, per i passaggi 1 e 2 sono necessari degli adattatori per il trapano. Inoltre per tingere il legno è necessario calcolare due giorni per la preparazione.

Come procedere:

1.) L'asse più grande deve essere lunga almeno quanto la larghezza della vostra vasca da bagno. Invece, la larghezza dell'asse dipende da quante cose ci volete sistemare.

Le mensole bagno del video sono abbastanza ampie da poterci sistemare tre candele del tipo lumini da tè, una accanto all'altra, mantenendo però una certa distanza. Praticate quindi gli incavi nell'asse e nei punti opportuni.

2.) Praticate quindi quattro fori nell'asse come mostrato in figura. Il diametro deve essere abbastanza grande da consentire successivamente il passaggio della corda. I fori devono inoltre essere sufficientemente distanti dal bordo dell'asse, in modo da non trovarsi in corrispondenza del bordo della vasca da bagno.

3.) Con la sega ritagliare uno spazio della grandezza dello stelo di un calice per il vino in modo da potercelo poi infilare.

La profondità invece dipende dalle vostre preferenze, ma tale almeno da poter posizionare il calice in modo che resti in equilibrio senza rischiare che si rovesci.

4.) Adesso è il momento di conferire al legno la scura colorazione rustica. Inumidite quindi la lana d'acciaio e gli strofinacci con del detersivo.

Dopodiché asciugatela con della carta scottex.

5.) Infilate quindi la lana d'acciaio in un vasetto di vetro, riempitelo con l'aceto riscaldato e infine richiudete il barattolo.

Aspettate due giorni affinché la lana d'acciaio imbevuta di detersivo per piatti reagisca a contatto con l'aceto.

6.) Mettete una bustina di tè nero in una ciotola e versateci sopra un po' di acqua bollente. Aggiungete quindi il liquido del barattolo di vetro.

7.) Stendete con un pennello questo composto sulle tre assi di legno e lasciatele asciugare per tre ore.

8.) Incollate le due assi più piccole su quella maggiore usando la colla vinilica per legno.

9.) Fate passare un pezzo della corda spessa attraverso i fori su ogni lato dell'asse e annodatene le estremità sulla parte inferiore.

Infine passate l'impregnante protettivo sul legno.

Ora potete mettervi comodi nella vostra vasca da bagno a lume di candela con un buon libro e un bicchiere di vino.

Immersi in così tanto benessere e avvolti dal comfort, non dimenticate di uscire dalla vasca dopo un po'! Gli altri infiniti usi della versatile lana d'acciaio ve li mostrano questi 13 pratici consigli per la vita quotidiana che usavano anche i nostri nonni.

Commenti

Scelti per voi