Buoni motivi per salute e benessere per smettere di fumare le sigarette!

Ormai siamo quasi a metà anno, quindi è epoca di bilanci. Anche se la maggior parte di noi si prefissa diversi propositi anno nuovo, dopo un paio di settimane la metà della gente ha già rinunciato ai propri obiettivi. Poiché salute e benessere sono una priorità, in cima alla lista c'è sempre: smettere di fumare. Una volta preso, questo brutto vizio è uno dei più difficili da abbandonare, perché si trasforma in vera e propria dipendenza.  Ma se si sapesse quanto velocemente i polmoni si rigenerano, e quanti cambiamenti positivi avvengono nella vita di tutti i giorni, di sicuro sarebbe più facile mantenere i propositi anno nuovo. Secondo uno studio, ci vogliono solo una sessantina di giorni per abituarsi a qualcosa di nuovo, il che significa che si può smettere di fumare nel giro di 2 mesi. Ecco come appaiono le varie fasi della trasformazione:

Soli 20 minuti dopo l'ultima sigaretta, la pressione sanguigna e il polso si stabilizzano. Allo stesso tempo, si nota che le mani e i piedi si scaldano più facilmente  perché la circolazione sanguigna ha ripreso a funzionare meglio. 

Twitter

Dopo una decina di ore la quantità di nicotina e anidride carbonica nel corpo si dimezza. I livelli di ossigeno ritornano ad un livello normale. Si torna ad essere più ricettivi, il sonno è più equilibrato e i muscoli funzionano decisamente meglio.

Twitter/poerbar

Dopo circa 1-2 mesi il setto nasale riprende la sua funzionalità. La respirazione è meno difficoltosa e non si ha più il respiro corto. Questo è il momento cruciale e decisivo per liberarsi definitivamente dal vizio del fumo e smettere di fumare per sempre. 

Dopo 3 mesi la funzionalità polmonare migliora notevolmente. Anche l'agilità durante lo sport aumenta significativamente. La dipendenza fisica è stata superata e si tossisce molto meno. Fare le scale non spaventa più. 

Dopo 12 mesi il rischio di contrarre malattie cardiache si dimezza.

Dopo 5-15 anni la probabilità di soffrire di ictus corrisponde a quella di un non-fumatore. Dopo 10 anni il rischio di sviluppare un tumore indotto dal fumo si riduce quasi al livello di un non- fumatore. E finalmente dopo 15 anni il cuore torna ad essere sano come quello di un non-fumatore.

Twitter/be_motiiv

Nel video potete scoprire quanti altri vantaggi ci sono nello smettere di fumare, molti dei quali la maggior parte delle persone nemmeno si rende conto. 

Se tutto questo non vi ha convinto, allora non sappiamo proprio più che dire. Il consiglio che ci sentiamo di dare, come per ogni cambiamento votato al recupero di salute e benessere, è di suddividere l'obiettivo in piccoli passi più fattibili, in modo da essere sempre motivati dalla sensazione di aver raggiunto qualcosa. Se conosci qualcuno che vorrebbe smettere di fumare, allora condividi questo video e contribuisci a motivare coloro che hanno bisogno di un po' di motivazione.

Commenti

Scelti per voi