3 motivi per cui non bisogna fare il solletico ai bambini piccoli

Il solletico è uno dei fenomeni più strani del corpo umano: chi lo odia ride e chi lo ama reagisce di riflesso. Le persone felici e vivaci soffrono il solletico più degli altri, ma nessuno riesce a farsi il solletico da solo.

Nessun esperto è riuscito ancora a spiegare perché soffriamo il solletico. Anche sui benefici o effetti collaterali del solletico esistono pareri discordanti. Alcuni ricercatori lo considerano positivo; infatti quando si solletica la pancia o la pianta del piede dei bambini piccoli, loro ridacchiano gorgogliano e sorridono. E’ un segno di intimità e fiducia e rafforza il rapporto tra genitori e figli. Anche ai neofiti piace farsi il solletico a vicenda.

Tickle

Altri ricercatori, al contrario, sono scettici al riguardo. L’idea che il solletico faccia diventare i bambini balbuzienti è una leggenda ormai superata. Tuttavia il solletico può essere pericoloso e, in alcuni casi può portare a danni collaterali evidenti.

Per fare chiarezza in questa discussione, è importante individuare innanzitutto due tipi di solletico: Da una parte c’è il solletico giocoso e amorevole che a volte viene richiesto dagli stessi bambini, che sia in forma più tenera o più vivace, e che agita il corpo in modo positivo.

Poi ci sono i cosiddetti "attacchi di solletico“, che superano il confine tra gioco e aggressione. In questo caso il divertimento diventa una perfida tortura, dove il bambino ride e soffre allo stesso tempo senza poter fuggire. Quando gli psicologi consigliano ai genitori di non fare il solletico ai figli, si riferiscono a questi attacchi.

Tickle Time

Ecco tre argomenti contro questo tipo di solletico:

1.) Un confine labile

La maggior parte dei genitori è convinta che ai bambini piccoli piaccia il solletico. Ciò dipende dal fatto che ridono istericamente. Ma la risata, in questo caso, non è altro che un riflesso. Si continua a ridere anche quando il solletico da piacere si trasforma in tortura, si tratta di un riflesso che non si può controllare.

E’ difficile, tuttavia, stabilire quando si superi questo confine. Ogni bambino ha una sensibilità diversa. Inoltre, anche nel caso di solletico piacevole si genera un meccanismo di difesa che invita il “solleticatore” a continuare. Il bambino stesso a volte non sa come valutare l’attacco di solletico, altrimenti assocerebbe la sua risata a qualcosa di bello.

La sensazione di disagio che generano gli attacchi di solletico, non deve essere assolutamente sottovalutata. Il solletico persistente provoca gravi sintomi da stress. In ogni caso la risata non è necessariamente un segno che al bambino piaccia il solletico.

Wikipedia/David Shankbone/CC BY-SA 3.0

2.) Dominio

Chiunque abbia fratelli maggiori sa benissimo che gli attacchi di solletico possono essere usati come strumenti di tortura. Attraverso il solletico si esercita un rapporto di potere. La persona attaccata perde il controllo sulle proprie reazioni, il suo corpo si contorce senza riuscire a difendersi. Richard Alexander, professore di biologia evolutiva, ritiene addirittura che la risata forzata generata dal solletico sia stato in passato un gesto di sottomissione.

Secondo alcuni psicologi, certi comportamenti dominanti nei genitori sono particolarmente problematici. Un attacco di solletico può danneggiare la fiducia innata dei bambini nei propri genitori allo stesso modo della violenza fisica.

pint1

3.) Consapevolezza del proprio corpo

Il solletico è una parte importante dello sviluppo dell'amore fisico, afferma Robert Provine dell'Università del Maryland. Anche Susann Heenen-Wolff  sottolinea come gli attacchi di solletico generino una lacerazione dello schermo antistimolo e dunque, un avvicinamento alla percezione degli stimoli sessuali. Proprio perché il piacere e il tormento nel solletico sono così vicini, la consapevolezza del corpo potrebbe venire irritata a lungo termine.

Ciò non significa che il solletico sia di per sé uno stimolo sessuale, ma può influenzare il modo di percepire gli stimoli sensoriali. Persone che hanno subito un trauma a causa del solletico, ad esempio, si sentono insicuri in gruppi di più persone o hanno problemi con la vicinanza fisica nelle relazioni.

bored while waiting...

Si può pensare che le critiche nei confronti del solletico siano esagerate. Probabilmente il solletico è simile alle montagne russe: fa parte dell'infanzia esplorare i confini tra piacere e disagio. Tuttavia, c’è differenza tra andare sulle montagne russe volontariamente ed essere costretti a salirci. Ecco perché è importante seguire alcune regole di base per quanto riguarda il solletico: i genitori devono prestare attenzione e saper cogliere quando una risatina felice si trasforma in un’angusta risata di riflesso. Inoltre, bisogna concedere ai bambini piccoli sufficienti pause e continuare a fare il solletico solo se richiesto espressamente. In questo modo il solletico può rimanere un divertimento tra genitori e figli.

Commenti

Scelti per voi