Dalla griglia barbecue alla carta igieniche: 8 consigli utili per il campeggio all'aperto

Durante i mesi estivi sono tante le persone che amano andare in campeggio. Se siete però dei principianti e non volete correre il rischio di rovinarvi l'avventura nella natura, dovreste imparare questi 8 trucchi, perché chi ben comincia è già a metà dell'opera!

1.) Accendere un fiammifero con il vento

Solo un falò davanti alla tenda da campeggio rende l'atmosfera davvero perfetta. Ma se c'è vento, può essere difficile accendere persino un fiammifero per accendere il fuoco. Ma con questo trucco non avrete nulla da temere, nemmeno le condizioni metereologiche più avverse.

Cosa vi serve:

  • Fiammiferi
  • Filo
  • Cera calda
  • Carta da cucina

Come procedere:

1.1) Unite tre fiammiferi e avvolgeteli nel senso della lunghezza con un filo, facendolo passare tra i fiammiferi per fissarlo.

1.2) Immergere l'estremità finale dei fiammiferi nella cera calda.

1.3) Quindi arrotolate i fiammiferi in una striscia di carta da cucina, avvolgeteci intorno un filo per fissarli e immergere nuovamente l'estremità dei fiammiferi nella cera calda. Aspettate che la cera si sia asciugata per riporre i fiammiferi nella scatola.

Se preparate questi fiammiferi prima di andare in campeggio, potrete stare tranquilli all'idea di trascorrere un po' di tempo all'aperto.

2.) Illuminazione in tenda da campeggio

Una volta che il fuoco si è spento, ai campeggiatori piace ritirarsi nella propria tenda da campeggio per prepararsi alla notte. Il problema è che non c'è luce nella maggior parte delle tende. Con la seguente soluzione, però, il problema è risolto.

Cosa vi serve:

  • Lampada frontale
  • Tanica di plastica bianca vuota

Come procedere:

È sufficiente avvolgere una lampada frontale attorno ad una tanica di plastica bianca vuota e girare la lampada verso il contenitore.

Accendendo la lampada frontale, si illumina il contenitore e quindi tutta la tenda da campeggio. Semplice quanto ingegnoso, vero?

3.) Carta igienica pulita

Anche gli amanti della natura più selvaggi devono fare i propri bisogni in campeggio. Poiché è molto difficile mantenere pulita la carta igienica in mezzo ad alberi, prati, animali e tende, è bene prepararla a casa prima della partenza.

Cosa vi serve:

  • Contenitore di plastica rotondo con coperchio
  • Carta igienica
  • Taglierino

Come procedere:

3.1) Prendete un contenitore di plastica rotondo con coperchio nel quale inserire un rotolo di carta igienica. Praticate un foro nel coperchio con un taglierino.

3.2) Ora mettete un rotolo di carta igienica nel contenitore, chiudete il coperchio e tirate fuori delicatamente la carta igienica tramite il foro.

Con questo pratico porta carta igienica non avrete nulla da temere quando giunge il momento di fare i bisogni all'aperto.

4.) Trappola per zanzare e altri insetti

Quanto è bella la natura! Fino a quando appaiono le prime vespe o zanzare che minacciano l'umore anche dei più avventurieri. Per evitare di rovinare il soggiorno all'aperto però, è sufficiente preparare questa efficace trappola per insetti:

Cosa vi serve:

  • Bottiglia di plastica
  • Taglierino
  • 1 cucchiaio di zucchero di canna
  • 1 cucchiaino di lievito di birra
  • 1 tazza di acqua

Come procedere:

4.1) Tagliate la parte superiore di una bottiglia di plastica con un taglierino.

4.2) Riempite la parte inferiore della bottiglia con zucchero di canna, lievito di birra, acqua e mescolate.

4.3) Infilate infine il collo della bottiglia a testa in giù nella parte inferiore con la miscela liquida.

A questo punto vi basterà posizionare la trappola per zanzare e insetti vicino a voi e il dolce liquido distoglierà l'attenzione dei parassiti da voi e dalle persone in vostra compagnia.

5.) Dispenser acqua

Trascorrendo molto tempo all'aperto prima o poi è inevitabile sporcarsi le mani. Ecco allora che torna utile una fonte d'acqua a portata di mano:

Cosa vi serve:

  • Siringa senza ago
  • Taglierino
  • Bottiglia di plastica
  • Acqua
  • Colla a caldo
  • Corda

Come procedere:

5.1) Tagliate la punta di una siringa senza ago con un taglierino.

5.2) Svitate il tappo della bottiglia di plastica e disegnateci la sagoma della siringa.

5.3) Ritagliate la sagoma disegnata sul tappo con il taglierino.

5.4) Infilate ora la siringa nel foro e fissatela con la colla a caldo.

5.5) Riempite la bottiglia di plastica con acqua e chiudete il tappo con la siringa. Arrivati nella natura, non vi resta che fissare la bottiglia semplicemente con una corda intorno ad un albero.

Così potrete utilizzare la siringa per azionare il rubinetto fai da te e lavarvi le mani - pratico, vero?

6.) Porta pentole e padelle

Trascorrere un giorno o un fine settimana all'aperto significa anche preparare dei pasti, per quanto frugali. Per essere sicuri che pentole e padelle non si sporchino mentre non sono in uso, è necessario conservarle in questo modo:

Cosa vi serve:

  • Cintura
  • Ganci

Come procedere:

Avvolgete una cintura intorno ad un tronco d'albero e chiudetela. Poi fissate dei ganci alla cintura e appendeteci le pentole e le padelle.

Questo trucco non solo mantiene pulite le stoviglie, ma fa sì che si asciughino anche più rapidamente dopo il lavaggio.

7.) Oggetti da portare in viaggio per l'igiene

Il modo migliore per tenere pulite pentole e padelle sarebbe quello di accamparsi con una lavastoviglie. Tuttavia, non si può avere tutto dalla vita. Ma quasi:

Cosa vi serve:

  • Teglia
  • Carta
  • Detersivo
  • Pennello
  • Gruccia appendiabiti
  • Mollette
  • Forbici
  • Barattolo
  • Spugna

Come procedere:

7.1) Mettete un foglio di carta su una teglia da forno, versate del detersivo su un lato e stendetelo con un pennello su tutto il foglio di carta.

7.2) Ora appendete la carta con due mollette ad una gruccia appendiabiti per asciugare.

7.3) Una volta asciutta, tagliate la carta in piccoli rettangoli.

7.4) Mettete i piccoli pezzi di carta in un barattolo. Quando volete lavare i vostri piatti in natura, immergete semplicemente una spugna in acqua, poi metteteci sopra un pezzo di carta e strofinatela: la potenza del detersivo si sprigionerà!

Lo stesso principio può essere applicato anche per bagnoschiuma, shampoo e balsamo, risparmiando molto spazio nello zaino.

8.) Griglia barbecue fai da te

Quando si dice campeggio, si pensa subito alla grigliata. Peccato però che un barbecue non sia facile da trasportare. Ma c'è una soluzione a questo problema ingombrante: costruire il proprio barbecue fai da te.

Cosa vi serve:

  • Barattoli di latta vuoti e puliti
  • Forbici
  • Carta stagnola
  • Carbonella
  • Griglia barbecue

Come procedere:

8.1) Prendete un barattolo di latta e tagliatelo a strisce nel senso della lunghezza fino alla base.

8.2) Aprite le strisce di latta verso l'esterno e ripiegatene le estremità verso l'interno.

8.3) Rivestite ora l'interno con la carta stagnola e avvolgetela all'esterno intorno alla latta.

8.4) Ora scaldate un po' di carbonella nel barattolo e metteteci sopra una griglia barbecue per iniziare a grigliare.

Speriamo che queste 8 idee creative possano ispirare il vostro prossimo viaggio in campeggio. Divertitevi nella natura, ma in modo responsabile!

Commenti

Scelti per voi