11 eccezionali trucchi fai-da-te per isolare la casa termicamente.

1. Applicare dei fogli di alluminio sulle pareti dietro ai termosifoni

I radiatori non riscaldano solo gli ambienti, ma anche le pareti. Per evitare la dispersione del calore, potete applicare dei fogli di alluminio sui muri dietro ai termosifoni, in modo che il caldo venga riflesso e ridistribuito nell'ambiente, piuttosto che assorbito dalle pareti. Assicuratevi di utilizzare carta d'alluminio, altri materiali potrebbero innescare un incendio.

2. Chiudere gli spifferi con un isolante acrilico

Alle finestre si deve gran parte della dispersione del calore. Se le cornici non sono ben sigillate, i costi per riscaldare gli ambienti domestici potrebbero essere alti. Applicare dell'isolante acrilico può contribuire a ridurre le spese. Assicuratevi innanzitutto di aver rimosso qualsiasi altro materiale isolante, applicate quindi il silicone sulle cornici delle finestre. Potete applicare il prodotto anche con una pistola a cartucce, un metodo che vi consigliamo se avete cornici in legno o plastica.

Suggerimento: per verificare dove l'intervento sia necessario, basterà utilizzare la fiamma di un cerino o un accendino. Nelle zone dove la fiamma ballerà o si indebolirà, ci sarà bisogno di un vostro intervento.

Flickr/Alyson Hurt

3. Utilizzare isolante autoadesivo in mezzo alla cornice delle finestre 

Si crea dispersione di calore anche tra la finestra e la cornice, in questi casi c'è una soluzione molto semplice: l'isolante autoadesivo. Potete scegliere il materiale che preferite (spugna o gomma, per esempio) e, una volta pulito l'interno della cornice, applicarlo in pochi passaggi. Funziona bene anche per le porte. 

Suggerimento: ricordatevi, di tanto in tanto, di sostituire queste guarnizioni, dal momento che l'usura e gli agenti atmosferici le danneggiano, rendendole quindi meno efficaci.

4. Fermare gli spifferi con un paraspifferi (naturalmente)

Per chi si sente più pigro e non vuole mettersi all'opera con isolanti e adesivi, c'è una soluzione ancora più semplice: i paraspifferi per porte e finestre. Sono molto comodi dal momento che possono essere posizionati al bisogno e rimossi quando il gelo è ormai passato. Ce ne sono di semplici e di molto creativi.

Flickr/Ama

5. Non mettere il termostato sopra i 21°C

Quando fuori fa molto freddo, la tentazione è quella di tenere alte le temperature in casa ma, oltre a risultare molto costoso, si tratta di un passaggio non necessario. Tenendo il termostato sui 20°C per almeno otto ore al giorno, l'ambiente sarà accogliente, ma non eccessivamente caldo. In questo modo taglierete anche del 15% i costi.

6. Isolare le prese elettriche

Sapevate che le prese per la corrente elettrica assorbono molto calore? Utilizzando dei copri-presa, non solo terrete i bambini al sicuro, ma eviterete anche che ci sia dispersione di calore. 

Attenzione: prestate particolare cura nella sostituzione di questi pezzi, sempre meglio staccare la corrente dal contatore generale, eseguendo operazioni del genere. In alcuni casi, se ci fossero danni, sempre meglio rivolgersi a un professionista.

Amazon

7. Lasciare il forno aperto dopo l'utilizzo

Semplice eppure così efficace: dopo aver spento il forno, è bene tenerlo aperto: non solo l'ambiente profumerà, ma avrete anche un dolce tepore in casa.

8. Coprire le finestre della cantina.

Spesso, le finestre degli scantinati sono più sottili e isolate meno bene di quelle del resto della casa. Utilizzando un pannello di polistirene, che potete adattare alla misura necessaria, potrete isolare anche queste aperture ed evitare che il calore si disperda. 

9. Aprire gli scuri di giorno per fare entrare la luce

I raggi del sole sono e resteranno sempre la fonte di calore più ecologica. Anche se d'inverno ci sono meno ore di luce (più si va al nord...), è sempre una buona abitudine lasciare passare il calore che viene dall'esterno, lasciando aperti scuri e tende.

10. Tenere puliti il camino e la canna fumaria

Se avete in casa un camino, prima della stagione invernale, dovreste farlo pulire da un professionista, in modo che funzioni al meglio durante i mesi più freddi.

Flickr/OldhouseintheBlueRidge

11. Accendere i ventilatori da soffitto

Proprio così, avete letto bene.

Ma i ventilatori non servono a tenere freschi gli ambienti d'estate? Certo, ma possono scaldare le stanze d'inverno, anche. Accendeteli, più volte al giorno, e a una velocità bassa, in questo modo l'aria calda circolerà meglio!

Flickr/jethro my

Grazie a questi accorgimenti, il calore in casa sarà più costante e non ci saranno sprechi. Provate questi trucchi nei mesi più freddi, sentirete che differenza, non sono nelle camere, anche sulla bolletta!

Commenti

Scelti per voi